Telecamere Videosorveglianza: Le migliori offerte

videosorveglianza offerte miglioriAvere un impianto di videosorveglianza a tutela della propria abitazione, o della propria attività, può qualificarsi sempre più come una necessità.

Questo perché la videosorveglianza può rappresentare una soluzione ottimale per tutti i tipi di utenza nel vasto campo della sicurezza e della protezione: è un sistema efficace, che si adatta facilmente alle diverse esigenze dei committenti e, soprattutto, rappresenta sia un valido deterrente per chi ha cattive intenzioni che un utile strumento per identificare ospiti non desiderati e ricostruire le loro responsabilità, essendo dunque un ottimo ausilio per l’eventuale attività investigativa di ricostruzione dei fatti.

Ora, è risaputo che un impianto di videosorveglianza, per quanto utile ed efficace, in passato non è stato diffusissimo se non in grandi imprese ed enti pubblici. Ciò è stato dovuto soprattutto ai costi non accessibili a tutti e ad un mercato che non presentava un’offerta ampia e variegata. Oggi la situazione è ben diversa: con lo sviluppo tecnologico, è stato possibile abbattere i costi, molte più imprese si sono avvicinate al settore e i clienti hanno ora la possibilità di scegliere l’impianto di videosorveglianza che maggiormente si avvicina alle proprie esigenze.

In particolar modo, girovagando per il web si possono trovare numerose offerte e anche molto interessanti che riguardano gli impianti di sorveglianza. Si tratta, perlopiù, di kit completi pronti per essere installati, ma non manca la vendita di singole telecamere, registratori, monitor, cavi o anche pezzi di ricambio. Il tutto è quasi sempre corredato da un’attenta ed approfondita scheda tecnica, che rende la decisione più ragionata.

Partiamo dalla videosorveglianza tradizionale via cavo: un kit completo di videosorveglianza di questo tipo (con otto canali, ma solo quattro videocamere) costa in media tra i seicento e i novecento euro, contando con tutta probabilità anche le spese iniziali di istallazione. La singola telecamera ha prezzi che oscillano dai trenta ai centotrenta euro, ma su internet si trovano prezzi che si aggirano anche intorno ai novanta euro. Come si può vedere, si tratta di un range piuttosto ampio, e il prezzo finale è determinato dalla combinazione di tantissimi e svariati fattori: velocità frame, risoluzione, formato video. Per l’impianto considerato nella sua interezza vanno poi aggiunti altri fattori: qualità del monitor e soprattutto del registratore, nonché ampiezza della memoria di quest’ultimo.

Possiamo insomma dire che il via cavo rappresenta la strada tradizionale della videosorveglianza: piuttosto economica quanto affidabile, è ancora lontana dal sembrare superata. Riesce infatti ancora a garantire una qualità elevata a fronte di un prezzo piuttosto contenuto. Unica pecca la poca praticità, soprattutto in fase di installazione.

Spostiamoci ora nel campo della videosorveglianza wireless. I kit wireless hanno un grande vantaggio: sono i più economici in assoluto. Non necessitano infatti di particolari installazioni nè di numerosi cavi, ma le telecamere sfruttano la tecnologia wi-fi. E’ possibile trovare kit completi e affidabili addirittura a partire dal prezzo risibile di cento euro, anche se un impianto di buona qualità, dotato anche di tecnologia a infrarossi per le immagini in notturna, ne costa circa quattrocento. E’ proprio la qualità, comunque, il tallone d’Achille della videosorveglianza wireless. Bisogna stare molto molto attenti a ciò che si acquista (soprattutto a un costo inferiore), perché spesso alcune telecamere sono poco più che giocattoli di scarsa qualità che forniscono prestazioni a dir poco insufficienti.

Veniamo ora alle telecamere con tecnologia IP, collegate all’impianto grazie ad una rete LAN. Queste ultime garantiscono prestazioni eccellenti ad alta risoluzione e si installano in maniera piuttosto semplice, ma il più grande ostacolo alla loro diffusione sta proprio nel loro prezzo, decisamente esoso. Se le telecamere da interno costano circa dai cento ai duecentocinquanta euro l’una, per quelle da esterno di maggiore qualità arriviamo tranquillamente a sforare la soglia dei quattrocento euro a telecamera.

Quando parliamo di ambienti esterni, infatti, le telecamere devono avere numerose qualità in più: ottimo sistema di visuale notturna, maggiore portata in metri, resistenza alle intemperie atmosferiche. Per questo un impianto completo di questo tipo (considerando anche le spese di installazione) con quattro telecamere IP, cavi, registratore e monitor costa tra i mille e i millecinquecento euro circa per gli interni e tra i duemila e i tremila euro circa per gli ambienti esterni. Il prezzo poi lievita se si sceglie un impianto con otto o sedici canali, come molto spesso si è costretti a fare in caso di ambienti esterni ampi o per particolari committenze quali enti pubblici o grandi imprese.

In conclusione, possiamo affermare che nella scelta di un impianto di videosorveglianza che sia davvero efficace, non sempre il prezzo è la discriminante fondamentale da considerare. Una piccola spesa in più oggi potrebbe evitare un grande danno domani.